TheVillageDocFestival_Logo

Un'iniziativa di Libero_Lab_col

CIAR CUME' L'ACQUA DEL LAMBER - CHIARO COME L'ACQUA DEL LAMBRO

Regia: Elena Maggioni, Hulda Federica Orru'

Italia, 2012

Durata: 45 min.

 

Trailer

 

Sinossi

Questa è la storia di un fiume, il Lambro, che attraversa la parte più popolosa della Lombardia. La storia di un fiume che si snoda per oltre 130 km e che incide colline, crea gole profonde, attraversa paesi, lambisce il cuore economico della regione, la citt‡ di Milano. Nel passato questo fiume fu importante risorsa per il suo territorio, vissuto per la sua bellezza, utilizzato nelle attività produttive, luogo di ristoro e pesca. A metà del secolo scorso l'equilibrio fra Uomo e Fiume però si è spezzato, portando il Lambro a diventare un corso d'acqua "moribondo" a cui i cittadini e le amministrazioni rivierasche sembrano avere voltato le spalle. Cementificato, sfruttato come ricettore di acque luride, dimenticato. Fino al disastro del 23 febbraio 2010: lo sversamento di tonnellate di idrocarburi a Villasanta. E' dunque la fine di un fiume? Noi pensiamo di no. Perchè questa Ë anche la storia di un viaggio, alla scoperta di luoghi inaspettatamente suggestivi, di culture locali colme di storia e saggezza popolare, di generosa gente di fiume che ancora si emoziona, dona il proprio tempo e agisce in prima persona per far tornare il Lambro vivo e poter tornare a considerarlo il "nostro" fiume.

 

Recensione (di Lorena Porcu)

Il Lambro, un fiume lungo 130 chilometri, un percorso che ci narra una storia. La sua nascita, la sua fine e tutto ciò che vi è nel mezzo. Una storia della natura, di una natura rigogliosa e gioviale, che ha dato per secoli e secoli aiuto e sostegno all’esistenza umana, che non ne ha avuto altrettanto rispetto.

Negli ultimi decenni le condizioni del fiume che attraversa la regione lombarda è peggiorata sempre di più, fino all’apoteosi del disastro ambientale di Villasanta del 23 febbraio 2010, con lo sversamento di idrocarburi da parte di ignoti dalle cisterne della Lombarda Petroli, raffineria ormai in disuso.

Ciar cumé l’acqua del Lamber, ovvero chiaro come l’acqua del Lambro, come dice il detto milanese, ripercorre una storia del fiume, quella più giovane, più vicina a noi, attraverso le testimonianze e i racconti di chi questo fiume lo vive ancora oggi. Nel ricordo del suo vecchio splendore, nel ricordo dell’orrore di cui è stato vittima.

Continua sul blog

 

English version

Lambro is a 130 km long river, a path telling a story. Its birth, its end and all that what's laying in the middle. A story of luxuriant and jovial nature which for centuries has given help and support to human existence but which has not received an equal respect.

The conditions of the river crossing Lombardy deteriorated more and more in recent decades until 23th February 2010 when the apotheosis of the environmental disaster of Villasanta took place with the oil spillage from the tanker of Lombard Petroleum. The refinery is now in disuse.

Ciar cumé l’acqua del Lamber or clear as the water of the river Lambro, as a Milanese saying goes, traces a history of the river, the younger one and these closer to us, through the testimonies and the stories of those who still today experience this river. In memory of its old splendour, in memory of the horror that he suffered.

Ciar cumè l’acqua del Lamber - Chiaro come l’acqua del Lambro by Elena Maggioni, Hulda Federica Orru (Italy 2012) will begin The Village - Every movie is a tree, broadcasted on Monday, 17th March 2014 at 21:00 on LA6, 86 channel DTTV.

 

 

 

AddThis Social Bookmark Button

Twitter

 
Powered by LibLab